-L’attività fisica ha molteplici benefici sulla persona anziana-

5 ESERCIZI DA SVOLGERE A CASA

Facebooktwittergoogle_plus

Per l’organismo di un anziano, l’attività fisica è di notevole importanza. La ginnastica per gli anziani, qualunque essa sia, deve essere concepita appositamente per la terza età, al fine di favorire la flessibilità muscolo-scheletrica, la capacità motoria e la correttezza posturale globale in persone che, per l’avanzata età, sono meno “sciolte” nei movimenti. Risulta, dunque, fondamentale eseguire esercizi adatti e utili al proprio stato di salute.

L’attività fisica ha molteplici benefici sulla persona anziana: allunga la vita, tiene vivo l’intelletto, aumenta l’attenzione, la capacità critica e la coordinazione, favorisce il buon funzionamento di organi e apparati, migliora la circolazione, rinforza e preserva le articolazioni, modifica la massa corporea ottimizzando la massa magra e riducendo la massa grassa, agisce sull’apparato respiratorio (incrementando la funzionalità dei muscoli respiratori e l’articolarità tra vertebre e coste/sterno e incrementando o mantenendo l’elasticità tissutale dei polmoni), allontana l’evoluzione verso l’ipotrofia muscolare, l’osteoporosi e l’artrosi, ottimizza la funzione del sistema immunitario (contrasta l’insorgere di patologie cardiovascolari, dell’ipertensione e di malattie metaboliche come il diabete), è un ottimo antidepressivo e funge da aggregatore sociale.

Fondamentale:

  • esercizi graduali ripetuti a più riprese, abbinati alla respirazione e alla distensione muscolare;
  • sapersi fermare quando si prova dolore, tenendo la posizione raggiunta per qualche secondo;
  • attività continuativa che permette, con l’allenamento, il controllo del relativo aumento della frequenza cardiaca e respiratoria, che è fisiologico;
  • ginnastica fatta insieme ad altre persone, come occasione di incontro e di stimolo reciproco.

Da evitare:

  • sforzo eccessivo;
  • irrigidimento muscolare;
  • passaggio brusco da una posizione a un’altra;
  • attività fisica che provoca affanno, aumenta eccessivamente la frequenza cardiaca e quella respiratoria;
  • performance estemporanee;
  • attività concepita come lotta individuale.

Vengono, di seguito, descritti cinque esercizi utili per le persone anziane.

Un programma di allenamento per anziani non richiede necessariamente l’adozione di un’attrezzatura specifica da fitness. Una semplice tuta sportiva e delle scarpe da ginnastica sono sufficienti alle persone anziane per avvicinarsi a questa disciplina.

Prima di iniziare a svolgere qualsiasi esercizio o attività, è necessario fare un po’ di riscaldamento (come una passeggiata a passo sostenuto), conciliando il movimento della parte inferiore del corpo con gli arti superiori. Inoltre, lo stretching permetterà di allungare i muscoli ed esercitare le articolazioni.

  1. Testa e collo. Da seduti con le spalle rilassate, il tronco e il capo allineati. Piegare il collo verso il basso, avvicinando il mento al petto, e verso l’alto. Ruotare il capo verso sinistra e verso destra. Inclinare lateralmente il capo verso le spalle, prima a destra e poi a sinistra (ci si può anche aiutare con il braccio sempre dolcemente).
  2. Arti superiori e inferiori. In posizione eretta alzare, alternandole, le ginocchia verso l’alto. Dopo aver eseguito questo esercizio, si può aggiungere il movimento delle braccia, alzando sempre il braccio opposto rispetto al ginocchio che si sta sollevando. Il tutto va eseguito sempre molto lentamente.
  3. Propriocezione ed equilibrio. Da svolgere in posizione eretta. Portare indietro la gamba destra e poggiare per terra l’avampiede. Piegare la gamba fino a toccare il pavimento con il ginocchio e ritornare alla posizione di partenza. Ripetere l’operazione con l’altra gamba, alternando.
  4. Schiena. Da seduti con i piedi ben a terra e gambe larghe, allungarsi in avanti (come per allacciarsi le scarpe), prima da una parte e poi dall’altra, ed infine davanti alle gambe. Questo esercizio semplice permette alla schiena di rilassarsi, “aprendo” le vertebre lombari ma anche le cervicali e le dorsali.
  5. Busto. La posizione di partenza prevede la posizione eretta. Con le gambe leggermente divaricate, le ginocchia leggermente flesse e le mani sui fianchi, flettere il busto prima a destra e poi a sinistra. In seguito, sempre con le gambe leggermente divaricate e senza muovere gli arti inferiori, ruotare il busto prima a destra e poi a sinistra. È un esercizio utile a sostenere il mantenimento della posizione eretta.

Questi sono solo alcuni dei molti esercizi che si possono eseguire, a corpo libero o con l’utilizzo anche di piccoli attrezzi. A ciò, risulta comunque di rilievo sottolineare l’importanza della deambulazione e della camminata, costante e quotidiana.

In conclusione, l’attività fisica è fondamentale per sentirsi bene e per mantenersi in forma. Eseguire degli esercizi di ginnastica dolce, come abbiamo visto, assume notevole importanza, poiché, prendendosi cura della propria persona, il proprio corpo, il rapporto con esso e l’immagine di sé migliorano.

fonte:

Commenta questo articolo
14 Febbraio, 2017|

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Adsense

Prossimi eventi

RSS 3000sport

Articoli recenti