– Antonella Incristi- Un Orgoglio Targato FVG

-Dall’intervento alla testa al tricolore marathon: la favola di Antonella Incristi -

Facebooktwittergoogle_plus

Campioni FVG – Antonella Incristi –

Dall’intervento alla testa al tricolore marathon: la favola di Antonella Incristi

Ad aprile del 2013 la allora 44enne rimase sotto i ferri per 8 ore e mezza di fila. A 38 soffriva di crisi epilettiche.

Si realizzò a Milo, in provincia di Catania, la bella favola di Antonella Incristi. La biker di Buttrio si riconfermò campionessa italiana marathon categoria W2 davanti alla bicampionessa europea Samira Todone.

Dall’intervento al tricolore

Fu un grande successo sportivo, un miracolo umano visto che ad aprile del 2013  la allora 44enne Antonella si era sottoposta a un delicatissimo intervento chirurgico alla testa. «Sono rimasta sotto i ferri per 8 ore e mezza di fila – spiega Incristi -.

Uscita dall’ospedale  tutta la stagione è stata imperniata sulla preparazione specifica per i campionati italiani seguendo i programmi del mio preparatore Matteo Chittaro».

Giù dalla bici per le crisi.

Per comprendere la portata di quanto è accaduto, bisogna denunciare il fatto che Antonella dall’età di 38 anni soffriva di gravi crisi epilettiche che ne avevano compromesso l’attività agonistica e, nel progredire della malattia, anche la vita di tutti i giorni.

«Essendo farmaco resistente, non potevo nemmeno allenarmi da sola – rivela Antonella -. Le crisi erano sempre più continue e più forti; a volte in gara, sentendo arrivare una delle “assenze”, dovevo scendere di bicicletta e sedermi fino a quando non riprendevo pienamente i sensi. Perdevo così anche 45 minuti-un’ora, compromettendo un buon piazzamento. Nell’ultimo periodo, poi, la mia vita era diventata un inferno, dovendo fronteggiare fino a 15 crisi al mese. Fino a quando non mi sono decisa».

Al Niguarda presso il Centro di chirurgia dell’epilessia una strada, per quanto pericolosa e senza certezze, alla Incristi, l’hanno indicata: la lobectomia temporale destra con rimozione dell’ippocampo ormai sclerotizzato uncus, di parte della corteccia cerebrale.

«I rischi erano alti ma non avevo scelta – ammette Antonella, avvicinatasi alla mountain bike a seguito del marito calciatore il quale, dovendo guarire dalla rottura dei legamenti del ginocchio, prese a uscire in bicicletta -. Ora posso dire che, nonostante la perdita di campo visivo, sto molto bene: mi sono ripresa la mia vita».

Rimessasi in sella, Antonella, che già vantava un bronzo ai mondiali di cross country (2009), l’argento agli Europei marathon e il tricolore della montagna (2011) oltre al tricolore marathon (2012), dalla Sicilia in poi riprese a volare sui pedali, staccando tutti i brutti ricordi.

Mi piace girare per l’Italia e per l’Europa e devo dire che ho più riconoscimenti fuori dalla mia regione natale e questo mi dispiace.

Vincitrice di 4 titoli Italiani (2 in mtb e 2 su strada) , 2 bronzi mondiali (1in mtb e 1 su strada),

2 argento agli europei marathon (1 argento a quattro mesi dall’intervento)

1 Bronzo europeo marathon mtb nel 2018

Vincitrice di decine di circuiti a livello nazionale e due nel solo 2018, su strada il “MAGLIA NERA”, e in mtb a coppie il “4 Season” .

In carriera, vincitrice di più di 250 gare tra assolute e di categoria.

Ma tutt’ora Antonella è una furia, continua a vincere!

Nel 2018 si è buttata a testa bassa anche nella nuova specialità delle cronometro dove non mancano ad arrivare buonissimi risultati.

Forza Antonella, il tuo sorriso serve da esempio,  sei un vero orgoglio e punto di riferimento per la nostra regione!

Facebooktwittergoogle_plus
4 Marzo, 2019|

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Adsense

Prossimi eventi

  1. marce fvg

RSS 3000sport

Articoli recenti