Facebooktwitter

Percorsi affascinanti nel cuore delle Alpi Carniche, Alpi Giulie, Dolomiti Friulane e Valli del Natisone: “Top 20 Trekking in Friuli Venezia Giulia”, “Top 20 Vie Ferrate del Friuli Venezia Giulia” e i “Percorsi Green Wellness” sono solo le prime guide tematiche realizzate da PromoTurismoFVG in collaborazione con Tabacco

– Dalle Dolomiti Friulane alle Alpi Giulie, senza scordare le affascinanti Alpi Carniche e le misteriose Valli del Natisone. I venti sentieri più suggestivi della regione diventano protagonisti della guida Top 20 Trekking in Friuli Venezia Giulia” realizzata da PromoTurismoFVG per suggerire una selezione di percorsi trekking su sentieri Cai che si snodano lungo l’intero arco alpino, sullo sfondo di corone di vette, circondati da boschi e panorami incontaminati.

Le strade consigliate agli escursionisti toccano luoghi ricchi di storia, di tradizione e di cultura montana, per poi confondersi in una bellezza paesaggistica unica, seguendo, sul filo delle proprie passioni, tre varietà di percorsi: sentieri immersi in scenari naturali incontaminati e aree protette, tracciati che fanno tappa in malghe e alpeggi in cui scoprire e assaporare l’arte della lavorazione del formaggio, con la possibilità di assaggiare i prodotti, o gli itinerari storici, sulle orme e sulle tracce della Grande Guerra, cui queste terre fecero da scenario in una delle pagine più drammatiche della storia del Novecento.

La guida, in cui sono specificati tempi di percorrenza, dislivello e stagione consigliata per affrontare le escursioni a seconda della difficoltà – turistico, escursionistico e per esperti – è dunque disponibile negli infopoint PromoTurismoFVG della regione e prevede un contributo di 3 euro per l’acquisto. Accanto alle informazioni su accessibilità e dettagli sul sentiero, per ognuno dei tracciati è stata pubblicata la carta geografica di riferimento Tabacco, che evidenzia il tracciato da seguire offrendo una panoramica sul percorso.

Primo tassello di un progetto nato in collaborazione con la casa editrice Tabacco, marchio riconosciuto a livello internazionale come sinonimo di precisione e sicurezza per la realizzazione di mappe geografiche, “Top 20 Trekking in Friuli Venezia Giulia” ha come pubblicazione parallela dedicata al turismo outdoor, per i più esperti, Top 20 Vie Ferrate del Friuli Venezia Giulia”, distribuita nei punti informativi PromoTurismoFVG della regione sempre a un prezzo al pubblico di 3 euro. Sempre sul tema guide e in collaborazione con Tabacco, PromoTurismoFVG ha realizzato anche una proposta attenta alla salute degli appassionati e dei turisti della montagna: “Percorsi Green Wellness” riunisce infatti una serie di tracciati (facile, medio, difficile) nell’area di Piancavallo adatti alle esigenze di chi intende passare qualche ora nella natura mantenendosi in forma. Tempo stimato, calorie bruciate, ore di vita guadagnate e risparmio sanitario, ma anche indicatori come l’equivalente calorico di pietanze individuate tra le tipicità regionali, che vengono descritte per il loro contributo energetico e con la rispettiva composizione macroalimentare. Una modalità originale per vivere i sentieri dell’altopiano di Piancavallo promuovendo l’attività fisica correlata alla salute e a una necessaria alimentazione equilibrata. Il progetto è stato coordinato da Ciro Antonio Francescutto, specializzato in medicina dello sport, dal Cai di Pordenone per la descrizione dei percorsi e dal biologo nutrizionista Andrea Maccioni.

Negli infopoint di PromoTurismoFVG è inoltre reperibile l’ultima edizione della guida “Rifugi”, che raccoglie tutte le strutture in quota dell’arco alpino regionale in cui trovare ospitalità e ristoro. Occasione ideale per immergersi nell’atmosfera tranquilla e incontaminata della montagna, i rifugi si raggiungono attraverso una rete di sentieri ben segnalati.

In autunno, tra settembre e ottobre, saranno invece presentate le altre due guide della collana: “Top 20 Winter Trails in Friuli Venezia Giulia”, con i miglior consigli per chi ama scialpinismo e ciaspolate, e “Top 20 Falesie in Friuli Venezia Giulia”, per gli appassionati dell’arrampicata.

Facebooktwitter