-Sto cercando lavoro, come mi devo comportare in azienda?

-La peggior cosa che tu possa fare è creare o alimentare paure di instabilità all’interno dell’ambiente in cui vivi-

-Sto cercando lavoro, come mi devo comportare in azienda?

Facebooktwittergoogle_plus

Stai cercando un nuovo lavoro e non sai come comportarti all’interno della tua attuale azienda?

Giusta preoccupazione, perché, se risaputo, il fatto che tu sia alla ricerca di nuove opportunità potrebbe alimentare una serie di reazioni strane e contrastanti da parte di colleghi, collaboratori e capi.

Nel tempo che intercorre tra quando decidi di andartene e quando troverai di fatto una nuova opportunità potrebbe passare del tempo e in questo tempo la peggior cosa che tu possa fare è creare o alimentare paure di instabilità all’interno dell’ambiente in cui vivi.

Ricorda:

l’instabilità è temuta, meno terrai tutti in questo stato d’animo, più avrai probabilità di muoverti liberamente e andartene lasciando un buon ricordo.

  1. Quali, dunque, sarebbero le principali preoccupazioni di collaboratori, capi e colleghi se venissero a conoscenza delle tue intenzioni?

Se sei responsabile di persone:

A meno che tu non sia stato un capo tremendo, i tuoi collaboratori non prenderanno con leggerezza il tuo intento: temono il nuovo che arriva e soprattutto tenderanno a pensare che tu non dedichi sufficiente tempo a loro e ai problemi dell’ufficio perché hai perso ormai interesse per questa realtà. Tenderanno a sentirsi orfani prima del tempo e ad osservare con troppa attenzione le tue entrate e uscite…

Con il capo:

Potrebbe essere anche il miglior capo del mondo, ma la sua prima preoccupazione diventerebbe quella di sostituirti. E tenderà a tagliarti fuori dalle decisioni (magari senza accorgersene) ancora prima che tu te ne sia andato o comunque a trovare soluzioni che gli consentano di portare a termine gli obiettivi senza momenti di instabilità.Anche da lui sarai posto sotto stretta sorveglianza e ogni eventuale errore verrà visto alla luce del tuo presunto disinteresse.

Con i colleghi:

Sei quello che ha il coraggio di cambiare, di andarsene, coraggio che non tutti hanno. Per questo potresti suscitare sentimenti contrastanti, da un lato ammirazione, dall’altro, da parte di qualcuno meno audace e non propriamente amico, invidia.E questi ultimi potrebbero alimentare voci e sospetti sui tuoi movimenti e le tue azioni. Questo non ti favorirebbe di certo.

  1. Quindi quale comportamento tenere…

…con le persone:

– mantieni stretto riserbo sulle tue intenzioni, anzi strettissimo

–  se proprio vuoi parlarne con qualcuno, scegli qualcuno fuori dalla mischia, qualcuno veramente fidato e non coinvolto dalla tua decisione.

–  tieni presente che in azienda anche i muri parlano…soprattutto alla macchinetta del caffè!

…nei confronti delle attività che stai portando avanti:

–  ricorda che sarai ricordato anche per il modo con cui te ne andrai: porta avanti il tuo lavoro in modo responsabile, come hai sempre fatto

–  porta a termine i tuoi obiettivi

–  (se sei un capo) fai in modo di rendere le persone intorno a te autonome, in modo da non lasciare buchi irrimediabili quando te ne andrai

…durante la ricerca, per poterla portare avanti:

–  fissa la maggior parte dei colloqui di selezione dopo l’orario di lavoro o, quando possibile, prima di entrare in azienda (troppe uscite durante l’orario, in una persona che ne ha sempre fatte poche, destano sospetti)

–  segnala l’indirizzo di posta elettronica di casa tua sui CV. Utilizza quello dell’ufficio solo se sei sicuro di leggere solo tu la posta

–  per quanto riguarda il numero di telefono, quello del cellulare è la cosa migliore: assicurati di avere sempre la segreteria collegata quando lo spegni. I selezionatori preferiscono trovare subito le persone che cercano.

…nel periodo di preavviso obbligatorio:

–  non tirartela troppo…

–  non lasciare cassetti chiusi: l’azienda, che ti piaccia o no, andrà avanti anche senza di te. Quindi, fai in modo che possa farlo anche grazie al tuo contributo e al tuo comportamento corretto. Solo così avrai probabilità di essere rimpianto in futuro!

–  Mantieni buoni rapporti con tutti, non cogliere l’occasione per dire tutto quello che non hai mai detto. Il mondo è piccolo e in futuro potresti rincontrare le stesse persone in altri posti. Inoltre mantenere buoni contatti è la chiave del muoversi bene sul mercato del lavoro.

…in fase di congedo:

–  lascia un numero di telefono a cui potresti essere raggiunto in caso di necessità

–  festeggia e lascia un ricordo positivo di te!

-Ringraziamo il nostro Partner Jooble per i consigli forniti in questo articolo.

 

rssinstagram
25 ottobre, 2017|Consigli e Opinioni|

Leave A Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Adsense

Prossimi eventi

RSS 3000sport

Articoli recenti