Facebooktwitter

Gusti, sport e cicloturismo

Cormòns e Isontino alla Franja Academy di Lubiana

 

Cormòns e il Collio continuano ad essere protagonisti nella promozione del cicloturismo, un settore in costante crescita, da potenziare e far conoscere.

Il progetto di valorizzazione cicloturistica, avviato già lo scorso maggio con una serie di appuntamenti sul tema del benessere che si ottiene unendo i pedali all’enoturismo, si rinnova con un appuntamento transfrontaliero che coinvolge Italia, Slovenia, Carinzia, Istria croata e Slovacchia.

  Oggi (Giovedì 12 ottobre) si terrà a Lubiana una tavola rotonda sullo sviluppo di questo settore del turismo, a cui interverranno gli esperti europei dei cinque Paesi coinvolti.

Per l’occasione, in seguito alla sessione di lavoro, i partecipanti potranno assaggiare anche prodotti gastronomici tipici del Friuli Venezia Giulia in abbinamento ad alcuni vini di Cormòns Cantina Produttori: Ribolla gialla spumante, Friulano e Refosco.

Un’importante realtà cooperativa regionale che con i suoi vini farà assaporare le tipicità della zona a livello mitteleuropeo.

Durante la giornata di venerdì 13 si proseguirà con una degustazione di prodotti della vicina Slovenia, accompagnati sempre da una selezione dei vini di Cormòns, sia Doc Collio che Doc Isonzo.

L’evento è organizzato dal Cycling Reg e dalla Franja Academy di Lubiana con il sostegno della Uisp (Unione italiana sport per tutti), assieme ai partner europei, con l’obiettivo di favorire l’utilizzo delle piste ciclabili, realizzate anche con il progetto slow-collio, nonché il turismo enogastronomico, come risorse importanti per la promozione del territorio.

Sarà presente Mario Graziutti, presidente della Uisp di Gorizia, il sindaco di Capriva Daniele Sergon ed altri rappresentanti di istituzioni locali e nazionali, quali la Federazione italiana Amici della Bicicletta.

 

Ufficio Stampa

Cantina Produttori Cormòns Soc.Coop.Agr.

34071 CORMÒNS (GO)

Via Vino della Pace, 31

Tel. 0481 62471

Fax. 0481 630031

web: www.cormons.com

Commenta questo articolo
Facebooktwitter